Massaggio svedese

Post

La sciatalgia


LA SCIATALGIA


Cause

La più comune causa di sciatica è la compressione, con effetti irritativi, di uno o più dei nervi spinali che costituiscono il nervo sciatico o del nervo sciatico stesso. A provocare tale compressione può essere: ernia del disco spinale, discopatia degenerativa, stenosi vertebrale nella zona lombo-sacrale, stenosi foraminale nella zona lombo-sacrale, spondilolistesi, sindrome del piriforme, massa occupante spazio nella zona lombo-sacrale, gravidanza, lesione traumatica (fratture, intervento chirurgico). Tutto questo può accadere per vari motivi, i più comuni sono: età avanzata, obesità, ergonomia lavorativa alterata, postura scorretta, traumi diretti e indiretti, patologie del rachide, diabete ecc.


Sintomi

La sciatica si caratterizza sempre per una spiacevole percezione di dolore sulla parte bassa della schiena, sui glutei e/o lungo la gamba fino al piede (ovvero il percorso anatomico seguito dal nervo sciatico). L'intensità e la persistenza di tale dolore variano in base alla causa scatenante. In molti malati, la sensazione dolorosa si manifesta con più ferocia dopo sforzi, colpi di tosse o starnuti; secondo alcune testimonianze cliniche, ad aumentarne l'intensità dolorosa potrebbero concorrere anche lo stress, l'ansia e le tensioni della vita quotidiana o lavorativa.

Diagnosi

Nella maggior parte dei casi, per formulare una diagnosi corretta di sciatica, è sufficiente l’esame obiettivo, associato a una scrupolosa anamnesi del paziente. Da queste analisi, infatti, emerge con estrema facilità il quadro clinico tipico degli episodi di sciatalgia: dolore, intorpidimento, formicolio, debolezza muscolare ecc. Detto questo, occorre precisare che, anche quando la diagnosi è ovvia, la tendenza è comunque a prescrivere test diagnostici più approfonditi, con l'intento di risalire alle precise cause scatenanti. Del resto, come si è analizzato in precedenza, la sciatica è una condizione che può derivare dalla presenza di differenti patologie: sapere quale di queste patologie è il fattore causale responsabile è fondamentale per pianificare una cura adeguata. Quindi gli esami più comuni sono: TAC, risonanza magnetica, raggi X, elettromiografia.


Terapia

Il trattamento della sciatica dipende dalla gravità della sintomatologia e del fattore scatenante. Se la sciatalgia è lieve e alla sua origine non ci sono cause preoccupanti, il medico può ritenere inutile ricorrere a medicinali o ad altri tipi di trattamento, in quanto, in questi frangenti, la guarigione è molto spesso spontanea. L'unica raccomandazione è il riposo e, se necessario, la modifica di alcune abitudini posturali errate.

Se invece la sciatica è grave o non migliora affatto con il riposo, e alla sua origine ci sono fattori causali importanti, il medico può considerare giustificata l'adozione di trattamenti farmacologici, trattamenti masso-fisioterapici o, in casi estremi, perfino di una terapia chirurgica.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti